Dal 30 Aprile è disponibile l’aggiornamento di Windows 10 denominato “Aggiornamento del 10 Aprile 2018”, numericamente siamo alla versione 1803.
Nessun nome altisonante quindi, tuttavia porta con se una serie di nuove funzioni e migliorie rispetto alla versione precedente.

Come prima cosa la nuova realase prosegue sulla strada dell’ottimizzazzione del tempo di aggiornamento.
Si punta quindi a ridurre al minimo l’impossibilità di utilizzare il proprio PC attraverso una procedura di aggiornamento che avviene in 2 fasi:
La prima è la fase “online” in cui il computer scarica dai server Microsoft i dati necessari all’aggiornamento rimanendo pienamente utilizzabile dall’utente (seppur con qualche rallentamento della banda di internet).
La seconda è la fase “offline” in cui il computer procede all’installazione dell’aggiornamento vera e propria durante la quale l’utente non può lavorare.

Se anche le precedenti versioni del 2017 prevedevano una fase online ed una fase online, con quest’ultima versione di Windows alcune operazioni della fase offline vengono spostate nella fase online, andando ad ottimizzare così i tempi riducendoli fino al 50%.

Timeline

Timeline è il nuovo strumento di Windows 10 che consente di ripristinare le app e i documenti sui quali si stava lavorando su qualunque dispositivo, non solo Windows ma anche Android e iOS.
Poniamo il caso in cui si stia leggendo un articolo sull’autobus o in coda alla posta con il proprio smartphone e se ne voglia proseguire la lettura a casa sul proprio laptop.
Aprendo il visualizzatore di Timeline sarà possibile farlo senza dover procedere nuovamente alla ricerca dell’articolo su internet.
Attraverso l’utilizzo di una serie di miniature, è possibile infatti rendersi conto, a colpo d’occhio, delle attività svolte nel corso della giornata o in date precedenti e qualora si faccia fatica a trovare l’attività interessata la casella di ricerca verrà in nostro aiuto.
La funzionalità è valida anche per app compatibili e sincronizzate tra il proprio dispositivo mobile ed il PC.
Se volete gestire il contenuto della Timeline cliccando con il tasto destro su un’attività, si può accedere a tutte le possibilità per la sua gestione.
Inoltre, nella sezione Privacy delle impostazioni di Windows 10 sono disponibili nuovi strumenti (Cronologia attività) per personalizzare il comportamento della Timeline.

Libera spazio ora

Questo nuovo strumento provvede a selezionare in automatico i file che possono essere cancellati senza problemi, anche quelli che per essere gestiti di solito necessitano dei permessi di amministratore.
Eliminare la cronologia di ricerca, la cronologia internet, file temp ecc.. sarà a portata di click senza necessità di programmi di terze parti.

Dettatura

Analogamente a quanto avviene per gli smartphone ora sarà possibile richiamare lo strumento di dettatura con il comando windows+H in qualsiasi ambiente e iniziando a parlare il Windows inizierà a comporre il testo scritto nel campo di scrittura da noi scelto.

Near Share

E’ la funzionalità che Microsoft ha progettato per rendere più semplice, veloce e immediata la condivisione di file e cartelle tra utenti dotati di sistemi Windows 10 che si trovano fisicamente vicini.
Near Share ricorda da vicino Apple AirDrop e fa leva sulla tecnologia Bluetooth per trasferire i dati.
La funzione risulta attivabile dal Centro notifiche di Windows 10 e consente di selezionare il dispositivo limitrofo col quale si desiderano condividere i file selezionati: il destinatario vedrà apparire una notifica contenente l’indicazione dell’utente che sta provando a inviare il materiale.

Diagnostic Data Viewer

Sotto questa voce si cela la possibilità di effettuare un controllo sui dati raccolti da Microsoft .
L’azienda di Redomond infatti raccoglie una serie di dati sull’utilizzo del computer a scopo “telemetrico” per fornire delle diagnosi e delle soluzioni ai problemi più comuni oltre che ad ottimizzare il comportamento di Windows.
Tuttavia in molti si sono lamentati delle modalità di raccolta di queste informazioni, considerando il fatto che non è possibile disabilitarle completamente.
Per chi volesse farlo è necessario un software di terze parti.

Quick pairing per i dispositivi Bluetooth

Ponendo un dispositivo Bluetooth fisicamente nelle vicinanze del PC in modalità pairing, Windows 10 mostrerà una notifica informando l’utente della presenza del device.
L’accoppiamento sarà quindi possibile istantaneamente, senza neppure doversi portare nella sezione Bluetooth delle impostazioni di Windows 10.
Un po come accade con gli smartphone.

Focus Assist: per evitare distrazioni mentre si lavora

Tra le ultime novità aggiunte a Windows 10 Aggiornamento di aprile 2018 c’è anche Focus Assist, una funzionalità che consente agli utenti di specificare quando non desiderano essere disturbati da notifiche e avvisi non fondamentali.
Focus Assist consente di concentrarsi su ciò che conta davvero così da non essere distratti da notifiche inutili ai fini lavorativi come quelle provenienti dai social media o da attività non essenziali. Non appena la modalità viene disattivata, si riceverà automaticamente un sunto di tutte le notifiche che, nel frattempo, sono state messe da parte.

HDR e supporto multi-GPU

Molti dispositivi di recente fattura supportano la tecnologia HDR ma non sono stati calibrati, di fabbrica, per ottimizzare la riproduzione di contenuti multimediali.
Ora per verificare se il dispositivo possa o meno riprodurre video HDR, è sufficiente portarsi nelle impostazioni del sistema operativo, fare clic su App quindi scegliere Riproduzione video.
Attivando l'”interruttore” Streaming video HDR è possibile richiedere la riproduzione dei contenuti in HDR.
Microsoft offre anche un nuovo strumento sperimentale per la calibrazione HDR direttamente accessibile dalla medesima finestra.

Per quanto riguarda il supporto multi-GPU in Windows 10, va detto che sia NVidia che AMD dispongono dei loro pannelli di controllo per gestire queste configurazioni.
Indipendentemente dalle schede grafiche in uso, però, d’ora in avanti c’è una nuova possibilità offerta da Windows 10: accedendo alle impostazioni quindi cliccando su Sistema, Schermo, si troverà la nuova sezione Impostazioni grafiche.

Agendo sull’apposito pulsante si può indicare a Windows 10 quale scheda grafica utilizzare: basta selezionare l’eseguibile di proprio interesse

Gestione dei font dall’interfaccia di Windows 10

Il nuovo Windows 10 permette di gestire le fonti di carattere utilizzate per la stesura e la visualizzazione dei documenti direttamente dalla sezione Personalizzazione delle impostazioni di sistema.
I font, che potranno essere acquistati o acquisiti gratuitamente anche mediante il Microsoft Store, saranno installabili o eliminabili con un solo clic.

Funzionalità Persone migliorata

Con Windows 10 Fall Creators Update è stato introdotto il pulsante Persone nella traybar: è possibile selezionare i contatti con cui si comunica più di frequente.
I contatti aggiunti alla barra delle applicazioni di Windows 10 possono anche inviare i cosiddetti pops ossia delle creatività (emoji) animate che si aprono partendo dalla taskbar.
Windows 10 consente al momento di bloccare un massimo di tre contatti sulla barra delle applicazioni: gli altri compariranno nel pannello che si apre facendo clic sull’icona Persone (che può essere nascosta cliccando con il tasto destro sulla barra delle applicazioni e scegliendo Pulsante Mostra contatti).
La nuova versione di Windows 10 permette di inserire sulla barra delle applicazioni fino a 10 persone; inoltre, con un’operazione di trascinamento (drag&drop) si potrà ridefinire l’elenco del menu Persone, prioritizzando un contatto rispetto a un altro.

Altri aggiornamenti vedono nuove funzionalità per il browser Edge, le Progressive Web Apps (PWA) calendario e Cortana.

 

Fonte: Ilsoftware.it

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi