Ormai i droni sono diventati oggetti famliari, non più relegati alle storie di fantasia sci-fi o all’ambito militare.

Il convegno Sea Drone Tech Summit 2018 che si terrà il 16 e il 17 Novembre a Gallipoli farà da vetrina alle applicazioni che i mezzi pilotati da remoto possono trovare nell’ambito della sicurezza in mare.

I bagnanti in difficoltà potranno infatti essere soccorsi da un piccolo drone in grado di trasportare un salvagente e di lanciarlo in prossimità della persona che chiede aiuto. Dopo le prime sperimentazioni, infatti, l’uso dei droni per il soccorso in mare si sta diffondendo molto rapidamente, tanto che anche la Capitaneria di Porto ne ha auspicato l’adozione da parte dei comuni costieri e degli stabilimenti balneari.

Oltre al piccolo multirotore capace di sganciare uno o più salvagenti, è già allo studio anche un grosso drone in grado di trasportare addirittura un canotto gonfiabile ed utilizzabile ad esempio in caso di naufragio. Lo stesso drone potrebbe essere impiegato, in futuro, anche per prelevare una persona dal mare o da una nave e portarla in volo sulla terraferma.

Altra novità sono i droni scialuppa, piccole imbarcazioni senza equipaggio progettate per il soccorso anche con il mare grosso. Ci sono vari progetti, in Italia e nel mondo: dalla boa galleggiante radiocomandata e dotata di un sistema di propulsione a getto, capace di portare in salvo otto persone, fino al natante delle dimensioni di una motovedetta utilizzabile per la ricerca ed il soccorso di naufraghi, ma anche in altre missioni come la sicurezza marittima, il controllo delle coste e il monitoraggio dell’inquinamento delle acque.

Le potenzialità sono elevate e si contano in termini di possibilità di salvare vite umane, basti considerare la possibilità di intervenire efficacemente e rapidamente in condizioni metereologiche o marine proibitive che implicherebbero dei preparativi per un equipaggio umano e il rischio per l’incolumità dei soccorritori.

La partecipazione è gratuita ed è riservata ai professionisti del settore, previa registrazione online sul sito ufficiale.

 

Fonte: Tom’s Hardware

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi