Le stranezze non finiscono mai, quindi vi continuiamo a tenere al corrente di quelle cose che potreste acquistare per poi pentirvene subito dopo.

 

Orologio binario

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Poter leggere l’ora è una cosa che ci serve come il pane.
Che sia sul telefono o su un orologio ciò che ci piace è dare uno sguardo fulmineo a qualcosa che ci dica che ore siano e capire quanto tempo abbiamo a disposizione se siamo in ritardo o quanto manca al fine settimana.
O per lo meno così si supporrebbe.
Per chi ha una strana forma di masochismo che lo porta a complicarsi la vita partendo dalle cose semplici, internet non è rimasto a guardare ma è venuto in loro soccorso.
Eccolo qui, presentato come un orologio che mostra l’ora in codice binario, ossia il modo con cui il computer funziona con tutta la sua fila di 01001011011001 (due numeri per l’appunto) , con una manciata di led incastonati sulla figurina di un circuito stampato, questo comodo dispositivo vi metterà in condizione di dover convertire il codice binario mostrato nei numeri corrispondenti per sapere se siete in ritardo o meno (e se avete questo orologio finirete per essere sempre in ritardo).
Se qualcuno si sente affascinato dal poter sfoggiare la propria cultura informatica attendendo quel momento in cui qualcuno chiederà che ore siano per mostrare come sa interpretare qualcosa di inutilmente complesso, esclamando con sorriso sornione “E’ linguaggio binario” , finirà però col restare deluso.
Già, perchè questo orologio in realtà non segue il linguaggio binario ma bensì assegna un valore ai led per cui per comprendere l’ora sarà in realtà necessario eseguire un calcolo di addizione.
Secondo lo schema del produttore, la foto riporta la seguente ora : 10 (8+2) e 37 (32 + 4 +1).
E’ ora di mettere mano al portafogli… finchè riuscite a leggerla.

Occhiali da sole futuristici

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ehi doc!
Se non avete capito la citazione non avrete nemmeno collegato questi occhiali ad una delle saghe cinematografiche più belle di tutti i tempi: Ritorno al futuro.
Assurdi, probabilmente faranno vedere malissimo, e nonostante vengano venduti come occhiali da sole non hanno alcuna certificazione, pertanto indossarli al mare potrebbe obbligarvi a fare una sosta al primo centro oftalmico.
Aggiungiamoci che nonostante dalla foto ci si aspetti una velina grigia metallizzata la realtà, come spesso accade, differisce dalle aspettative, ecco così che una volta giunti nelle vostre mani gli occhiali futuristici si presentano completamente specchiati, quindi più che il cosplay di doc Emmett Brown potreste fare quello di un clubber dei primi anni 2000.
Il risultato è l’accessorio ideale per chi non teme la cecità o è privo di vergogna.

 

Ventilatore portatile da collo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I ventilatori ed in generale qualsiasi cosa sia in grado di darci sollievo durante le giornate afose sono i benvenuti.
Partendo da questo semplice concetto tanti si sono sbizzarriti nelle declinazioni più variegate del concetto di portare fresco là dove si sente caldo.
In questo caso l’idea è che se fuori fa caldo e non si muove una foglia un ventilatore portatile possa essere la soluzione, ma come renderlo più comodo rispetto ai piccoli ventilatori a batterie da tenere in mano da direzionare costantemente?
Presto detto la soluzione è creare un supporto ad U che sia in grado di sostenere 2 ventole alimentate a batteria (ricaricabile) che si possa indossare intorno al collo per poter passeggiare freschi e con le mani in tasca.
Certo, l’aria viene costantemente direzionata sul viso (solo sul viso), suddetta aria è tendenzialmente calda, e se si sta in spazi aperti probabilmente un refolo di vento annichilirà la sensazione del ventilatore da collo ed il fatto di avere qualcosa di appeso alla nuca forse non è il massimo, ma ci sono anche dei pregi.

 

Palla da polso o Powerball

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Palla da polso o Powerball.
Se vi state chiedendo cosa sia è perfettamente comprensibile e noi siamo qui per dirvelo: questo oggetto è nientemeno che il sostituto del vostro set di pesi.
Perplessi? Ebbene attraverso una tecnologia definita innovativa, usata solo dal 1852, ossia l’effetto giroscopico, questa sfera contiene al suo interno un peso circolare che ruota su se stesso molto velocemente creando una resistenza fisica.
E’ possibile quindi allenare i propri muscoli facendo esercizi di sollevamento con questo gadget poco ingombrante che secondo uno dei principali produttori riesce a generare una resistenza pari fino a 27 kg con il loro modello più estremo.
La rivoluzione del fitness.
Questo tipo di gadget pare sia in circolazione da anni ma stranamente è poco conosciuto, eppure risparmierebbe parecchi abbonamenti in palestra.
Se foste tentati di mettere mano al portafoglio per questo miracolo della scienza applicata alla vita di tutti i giorni, è bene che rallentiate un pò l’entusiasmo in quanto la realtà è che alcune persone parlano di un beneficio a livello riabilitativo come accessorio per l’integrazione di alcuni esercizi.
Se poi vogliamo fare i pignoli aggiungiamo che in alcuni store questo oggetto è venduto e recensito come gioco o strumento antistress.
Se poi, pieni di fiducia verso l’onestà dilagante di internet, voleste rivolgervi ad uno dei produttori più quotati sappiate che troverete il loro sito bloccato dall’Agenzia Dogane e Monopoli perchè: “il sito richiesto non è raggiungibile perché sprovvisto delle autorizzazioni necessarie per operare la raccolta di giochi in Italia.”

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi